La Trilateral Commission

La Trilateral Commission (Commissione Trilaterale) è un’estensione del Council on Foreign Relation (Consiglio sulle Relazioni Estere). Il suo scopo è quello di unire il Giappone, il Canada, Gli Stati Uniti e le nazioni del Mercato Comune Europeo in un unico sistema di governo socialista. Il nome trilaterale deriva dal fatto che i “leaders” di questa organizzazione provengono da tre distinte aree del mondo: Stati Uniti, Europa e Giappone.

L’iniziatore di questa organizzazione è stato David Rockefeller, che nel 1973 scelse con cura un gruppo-élite, composto di circa 250 individui, tutta gente che aveva potere nel campo degli affari, finanze, banche, governo, cultura e scienza.

La “Trilateral Commission” si riunisce due volte all’anno per discutere i problemi, che riguardano la situazione monetaria e le varie questioni economiche, finanziarie e militari. Ma coloro che hanno avuto accesso alle attività di questo gruppo affermano che il vero scopo dei “Trilateralisti” è quello di prendere il comando di tutte le posizioni chiave che hanno peso sull’indirizzo politico dei governi, per giungere ad unire il mondo libero in un unico governo socialista.

Per sorpassare l’attuale sistema internazionale, i “Trilateralisti” hanno un piano a lungo raggio che include:

  1. La formazione di un’istituzione che elabori una congiunta linea d’azione tra le nazioni che fanno parte della “Trilateral Commission”, allo scopo di coordinare le relazioni economiche e politiche con il Terzo Mondo e con le nazioni del Blocco Comunista.
  2. Una politica che mira a mantenere la pace e che comporta la riduzione delle forze militari e del potenziale nucleare, per cercare ad ogni costo di evitare un confronto militare, anche quando ciò significasse cedere alle minacce del nemico fino al punto di abbandonare i propri alleati.
  3. La ristrutturazione di tre istituzioni economiche internazionali:
  • il fondo Monetario Internazionale;
  • l’Accordo Generale sulle Tariffe e sul Commercio;
  • la Banca Mondiale.

Quasi ogni aspetto della politica estera di Jimmy Carter rifletteva un’impostazione “trilaterista”. Jeremiah Novak (che non è un trilaterista), in un’intervista su una stazione radio americana con Ray Brien, descrivendo un documento trilaterista scritto da Richard Cooper, affermò: “Pagina 21 dice che: “Il pubblico e i leaders di molte nazioni continuano a vivere in un universo mentale che non esiste più, un mondo di nazioni separate, ed hanno grande difficoltà a pensare in termini di prospettiva globale e di interdipendenza …” “. Con questo egli voleva dire che non viviamo più in un mondo di sovranità nazionali.

La “Trilateral Commission” non è un gruppo ozioso che si raduna unicamente per discutere, ma è ativo ed influente.

Durante la presidenza di Jimmy Carter, i “Trilateristi” riuscirono a piazzare nei più alti livelli amministrativi un terzo dei loro membri.

Zbigniew Brzezinski, assistente del presidente per la sicurezza nazionale durante la presidenza di Carter, fu uno dei fondatori della “Trilateral Commission”, assieme a David Rockefeller. Nel suo libro Between Two Ages (Tra due ere), Brzezinski affermò che l’umanità si è mossa attraverso quattro grandi stadi di evoluzione:

  • Il primo stadio è stato religioso: un insieme di un universalismo celeste, sostenuto dall’idea che il destino dell’uomo è essenzialmente nelle mani di Dio, e di una ristrettezza terrestre prodotta dall’ignoranza e analfabetismo, e da una visione limitata dall’ambiente immediato.
  • Il secondo stadio è stato il nazionalismo: ha unito l’uguaglianza cristiana con l’uguaglianza nazionale davanti alla legge, segnando un passo gigante nella progressiva ridefinizione della natura e posto dell’uomo nel nostro mondo.
  • Il terzo stadio è stato il marxismo che, secondo il Brzezinski, rappresenta un ulteriore, vitale e creativo stadio nella maturazione della visione universale dell’uomo.
  • Il quarto e ultimo stadio è da Brzezinski chiamato la “Technetronic Era“. Questo è il risultato della trasformazione evolutiva del sistema Americano e Comunista, ovvero l’ideale di un umanesimo razionale su scala globale.

Questo è il tipo di filosofia che domina la “Trilateral Commission” e che ha dominato il piano esecutivo del governo degli Stati Uniti durante la presidenza di Carter. Craig S. Karpel, commentando il potere della “Trilateral Commission” durante la presidenza di Carter, in Carter-gate: The Death of a Democracy ha scritto: “La presidenza degli Stati Uniti e i dipartimenti chiave del governo federale sono stati presi d’assalto da un’organizzazione privata, impegnata a subordinare gli interessi nazionali degli Stati Uniti agli interessi internazionali delle banche e delle corporazioni multinazionali. Sarebbe ingiusto dire che la “Trilateral Commission” domina l’amministrazione Carter.  La “Trilateral Commission” è l’amministrazione Carter “.

Molti scopi dei “Trilateristi” si stanno realizzando attraverso le nazioni del Mercato Comune Europeo, il quale mira a costruire nel contesto di varie nazioni un unificato sistema economico, politico, finanziario e militare. Tante cose fanno pensare che le nazioni del Mercato Comune Europeo stiano costruendo il sistema politico che, un giorno non lontano, sarà guidato dall’Anticristo.

Sei ancora in tempo, ora, a ricevere come tuo personale Salvatore il vero Cristo, il Signore Gesù, che è morto anche per te per salvare l’anima tua e per darti vita eterna.  Ricevilo ora e decidi di seguire Lui, ubbidire a Lui e servire Lui, costi quel che costi, prima che sia troppo tardi!

About these ads

Informazioni su El-Gibhor - blog a cura di Stefano Sambataro

EL-GIBHOR: “Mighty God” (Isaiah 9:6) – the name describing the Messiah, Christ Jesus, in this prophetic portion of Isaiah. As a powerful and mighty warrior, the Messiah, the Mighty God, will accomplish the destruction of God’s enemies and rule with a rod of iron (Revelation 19:15). Isaiah calls Messiah "Wonderful, Counselor, Mighty God (El Gibhor), Everlasting Father, Prince of Peace" (Isa. 9:6). “And now, our God, the great and mighty and awesome God (El Gibhor), who keeps his covenant of unfailing love, do not let all the hardships we have suffered be as nothing to you. “ Nehemiah 9:32a
Questa voce è stata pubblicata in Apologia del Cristianesimo, Messaggi, Testimonianze, Tracts e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La Trilateral Commission

  1. Pingback: La Trilateral Commission « Non tollero Jezabel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...